Storia

L’attuale Castello di Proh è un sito con un ricco passato che ha attraversato ben sei secoli di storia.
Queste le principali tappe:

XII secolo Castellaccio di Proh
Il vecchio castro

Nei pressi della Chiesa di San Silvestro sono presenti le rovine di un vecchio castrum edificato a fine XI - inizio XII secolo e distrutto nel XIV

XV secolo Castello di Proh
Nasce il castello

L'attuale Castello di Proh fu edificato per volere di Francesco Sforza nel 1400, quale luogo di "svago e di delizie"

1400 Castello di Proh
Passato ai Conti Tornielli

Dopo la parentesi ducale, a metà 1400 passò ai signori di Briona, i conti Tornielli, che gli concessero in feudo il paese “castrum e locum Brione”

1495 Castello di Proh
Ludovico il Moro

Nel 1495 il Castello di Proh fu occupato dalle truppe di Ludovico il Moro, cui fu dedicata anche la vicina roggia “Mora” proprio da lui implementata

1597 Castello di Proh
I Caccia

Nel 1597 la proprietà passò alla famiglia Caccia, di cui si ricordano in particolare Ferrante e Gian Battista.

1672 Castello di Proh
I Cattaneo di Novara

Nel 1672 il Castello fu ceduto ai Cattaneo di Novara che ottennero il titolo comitale

1800 Castello di Proh
La famiglia Fantoni e la conversione in area agricola

Nell’Ottocento il Castello fu rilevato dalla famiglia Fantoni, che lo convertì in area per le produzioni agricole

1850 c.a. Castello di Proh
I Conti Arese Lucini

Sempre nel XX secolo il Castello e l’area di pertinenza passò alla famiglia dei conti Arese Lucini

1917 Castello di Proh
Gli attuali proprietari: i Marelli di Milano

Dal 1917 il Castello è di proprietà della famiglia Marelli di Milano che negli Anni Sessanta compì interventi di sistemazione per volere dell’ing. Fermo Marelli

2020 Castello di Proh
La gestione della Fondazione UniversiCà

Grazie a un comodato pluriennale, il Castello e l'area attigua vengono dati in gestione alla Fondazione UniversiCà, che già ha creato il Polo museale di Druogno e il Museo Meina. L'area diverrà il Cultural Park delle Colline Novaresi