Grazie al PNRR sarà riqualificato il Parco del Castello di Proh

Il progetto della Fondazione UniversiCà per riqualificare l’area verde del Castello di Proh è stato selezionato nell’ambito del bando PNRR del Ministero della Cultura “Parchi e giardini storici” tra i 134 finanziabili in tutta Italia su circa un migliaio di domande. Sono 18 in tutto il Piemonte le iniziative ammesse.

«Siamo particolarmente orgogliosi – commenta Anna Belfiore, presidente della Fondazione UniversiCà che gestisce l’area del Castello – di essere stati selezionati dal Ministero della Cultura, in quanto è stato riconosciuto al nostro progetto lo spirito che anima l’attività della Fondazione, quello di recuperare luoghi e di restituirli al pubblico valorizzandoli».

Castello di Proh

Il progetto, del valore di 315.000 euro, prevede una serie di interventi, in parte già realizzati e approvati, che si muovono in diverse direzioni: miglioramento delle condizioni di accessibilità; sicurezza e fruizione; sostenibilità ambientale.

Tra le opere previste: la creazione di viali e un parcheggio eco-sostenibile; la riqualificazione di locali per ospitare un centro di accoglienza visitatori dove si terranno laboratori sul clima; la rimozione di rovi e infestanti; la sistemazione di sentieri; la piantumazione di specie arboree, con la realizzazione di un hortus officinale e cartellonistica interattiva; la formazione di prato a bassa richiesta idrica limitrofo al Castello. Sono previsti anche interventi di raccolta e drenaggio di acque meteoriche con il ripristino di colatori naturali.

Al termine del piano, previsto nel 2024, il parco sarà quindi fruibile dall’utenza con nuovi percorsi che si affiancheranno a ulteriori iniziative in corso di sviluppo nel Castello. L’iniziativa si colloca nell’investimento 2.3 della Missione 1 Componente 3 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, finanziato dall’Unione europea attraverso i fondi “NextGenerationEu”.