Al via la demolizione dell’edificio pericolante dietro al Castello di Proh

La Fondazione UniversiCà, che gestisce l’area del Castello di Proh, nell’ambito del progetto di riqualificazione e restauro del Bene che porterà alla sua apertura al pubblico, ha avviato nel marzo 2021 l’intervento di demolizione dell’edificio fatiscente posto sul retro del castello.

Si tratta di un intervento concordato con la proprietà (famiglia Marelli) e autorizzato dagli enti competenti che consentirà di abbattere il fabbricato di colore giallo, che versa in stato di degrado e cattiva conservazione. 

«La demolizione – commenta Anna Belfiore, presidente della Fondazione UniversiCà – è un passo importante verso la sistemazione dell’area. Senza il fabbricato pericolante il Castello avrà maggior luce e potrà essere ammirato in tutta la sua graziosità, consentendo anche una maggiore accessibilità al prato per visite e manifestazioni che la nostra Fondazione organizzerà».

La demolizione avverrà con l’assistenza di un archeologo e segnerà un ulteriore passo verso la nascita del Cultural Park delle Colline Novaresi.